top of page
  • brotinisandra

DOLORE CRONICO PELVICO

Aggiornamento: 2 ago 2023

l dolore cronico pelvico è una problematica femminile (ma anche maschile), spesso con tendenza a cronicizzare per la difficoltà diagnostica, caratterizzata da sintomatologia dolorosa percepita da oltre 3 mesi nella zona pelvica e lombare . La persona interessata da questa problematica ha una condizione invalidante a causa dei riflessi negativi che si ripercuotono sulla vita sociale, frequente è la ripercussione sulla sfera sessuale, sull'attività fisica ma anche lavorativa. Fino a poco tempo fa il problema era affrontato quasi esclusivamente con terapia farmacologica e psicoterapia.

Fondamentale è invece diventato l'approccio multidisciplinario e in particolare la fisioterapia ha potuto dare ottimi risultati sulla sintomatologia dolorosa e disfunzionale in generale.


Funzioni pavimento pelvico

  • urinaria

  • fecale

  • sessuale

  • riproduttiva

  • statica pelvica

  • biomeccanica


Cause di disfunzione

  • conseguenze chirurgiche

  • danno neurologico

  • disfunzioni muscolari e miofasciali

  • alterazioni posturali

  • dolore lombare

  • gravidanza


il paziente tipo con disfunzione del pavimento pelvico può presentare molteplici disfunzioni:

  • presenza di incontinenza urinaria

  • disfunzione della defecazione

  • disfunzioni sessuali

  • alterazioni sensitive da svuotamento urinario

  • presenza di prolasso degli organi pelvici

  • sindrome del dolore pelvico cronico

  • componente psicologica

  • sintomatologia ortopedica :- sindrome piriforme - dolore cronico del bacino - lombalgia - dorsalgia - instabilità posturale - deficit equilibrio - alterazione dinamica respiratoria


La disfunzione del pavimento pelvico è da considerare come un problema di tipo evolutivo con tendenza a cronicizzare perchè si innescano un insieme di compensi neuromotori e sintomatologia dolorosa con conseguente alterazione a livello dello schema corporeo.

Per tale motivo è fondamentale nella valutazione fare un' osservazione globale del paziente per cercare di evidenziare compensi innescati che possono fissare ulteriormente la problematica e rendere difficile la risoluzione specifica.



Valutazione

  • accoglienza e raccolta dati

  • valutazione posturale

  • valutazione e presa di coscienza di atto respiratorio

  • valutazione muscolare specifica del pavimento pelvico

  • valutazione muscolare globale

  • equilibrio

  • valutazione del dolore



Trattamento di fisioterapia: il percorso di riabilitazione non prevede un protocollo standard ma sarà creato in base alla valutazione delle problematiche della persona e avrà un'evoluzione in base ai risultati raggiunti con obiettivi a medio e a lungo termine

  • terapia manuale

  • esercizio terapeutico

  • terapia fisica ( laser, tecarterapia, onde sonore)

  • esercizi a casa





48 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page